Ti sei mai chiesto come investire i tuoi soldi? Sai che tenere tutti i risparmi sul conto corrente è un errore che comporta delle perdite? Hai ben chiari tutti i fattori che entrano in gioco quando decidi di investire? In questo articolo partiamo da concetti legati a tempo, rischio, rendimento e interesse composto, per poi illustrare i principali strumenti di investimento e quanto sia importante la loro diversificazione e il supporto di un buon consulente finanziario assicurativo, per affrontare serenamente la gestione del tuo denaro.

Indice

Dal risparmio all'investimento: orizzonte temporale e rischio/rendimento

Hai il bilancio familiare sotto controllo? Stai iniziando a risparmiare? Dove tieni i tuoi risparmi?
Risparmiare è un'operazione importantissima per garantirsi un futuro sereno, ma il bello inizia adesso! Perché risparmiare non basta: per raggiungere i tuoi obiettivi non è sufficiente accumulare denaro sul conto corrente, che peraltro tra costi di gestione e inflazione perde di valore nel tempo.
Il primo elemento che devi conoscere per investire in tuoi soldi è l'orizzonte temporale. Il tempo è il miglior alleato degli investitori, perché più tempo hai a disposizione migliori saranno i risultati, anche solo per effetto dell'interesse composto. Parliamo del calcolo degli interessi che di periodo in periodo capitalizza i guadagni sul tuo denaro investito, andando a costituire una base più ampia per il calcolo interessi dei periodi successivi.
Al fattore tempo devi poi affiancare la tua propensione al rischio, conoscendone le implicazioni. Se infatti investendo corri un rischio maggiore di perdere in tutto o in parte il capitale, maggiori saranno i rendimenti riconosciuti. Viceversa più un investimento sarà sicuro, ad esempio sui titoli di Stato di un Paese politicamente ed economicamente stabile, minore sarà il rendimento.
Dunque il tempo che hai a disposizione e la tua propensione al rischio, sono i primi fondamentali elementi da prendere in considerazione quando decidi di investire il denaro che risparmi.

Come investire i propri soldi: strumenti finanziari

Le opportunità di investimento sono molteplici e in crescita, dunque quando decidi di affrontare questo mondo ti ritroverai come all'interno di un megastore con infiniti scaffali pieni di merce.
E allora per iniziare a fare insieme una cernita di quel che il mercato offre, quali sono i principali strumenti finanziari? Ecco un elenco non esaustivo, ma che può consentirti di iniziare a pensarci:

  • Titoli di Stato: rappresentano un debito per lo Stato emittente e un credito per te.
  • Obbligazioni: titoli di debito di aziende private che dunque ti riconoscono lo status di creditore poiché investendo concedi un prestito alla società emittente.
  • Azioni: quote delle società, dunque ne diventi azionista acquisendo parte della proprietà dell'azienda.
  • Valute: le monete dei diversi paesi.
  • Quote di fondi comuni di investimento: fondi che a loro volta investono su diversi strumenti finanziari componendo e diversificando il proprio patrimonio.
  • Contratti derivati: qui la questione si complica dal momento che si tratta di operazioni finanziarie su titoli, valute, tassi di interesse, merci ecc.

Se vuoi approfondire, inizia dal nostro articolo “Le differenze tra azioni e obbligazioni”.

Perché è importante diversificare gli investimenti?

Abbiamo visto che gli strumenti finanziari a disposizione sono davvero moltissimi, dunque è importante a questo punto illustrarti l'importanza della diversificazione. Parliamo della scelta di destinare il tuo denaro a diversi strumenti finanziari con l'obiettivo di minimizzare i rischi e massimizzare i rendimenti. Perché devi sapere che non esiste un investimento perfetto e valido per chiunque, dal momento che entrano in gioco numerosi fattori anche tuoi personali, quali il capitale a disposizione, il tuo orizzonte temporale e la tua propensione al rischio.
Inoltre devi fare attenzione ai tuoi bias comportamentali, delle convinzioni errate che potrebbero portarti a fare scelte irrazionali come l'overconfidence, l'idea cioè di essere molto più competenti di quanto lo si sia realmente, o il meccanismo dei conti mentali che a parità di disponibilità in denaro ti fanno attribuire un valore diverso ai soldi a seconda della provenienza o della destinazione (un classico esempio sono i 10 euro che trovo per strada e che spendo immediatamente al bar, anche se normalmente non spendi 10 euro al bar se devi sborsarli di tasca tua).
La diversificazione è un'operazione imprescindibile quanto complessa, che richiede competenze specifiche, dunque rivolgersi ad un professionista è la scelta migliore che tu possa fare per ottimizzare i tuoi investimenti.

Il consulente finanziario assicurativo: un alleato per scelte consapevoli

Il consulente finanziario assicurativo è una figura importante a cui dovresti affidarti e con cui dovresti collaborare, perché ha tutti gli strumenti e le competenze per aiutarti ad individuare i tuoi obiettivi finanziari e assicurativi e consigliarti gli strumenti e i prodotti adeguati per ciascun obiettivo, che potremmo dividere in quattro macro aree:

 

Il consulente si siede accanto a te per fare un'analisi dei tuoi bisogni, peraltro rivedendoli periodicamente perché la tua vita cambia e di conseguenza cambiano le tue necessità. Successivamente ti può aiutare a pianificare le tue priorità, una valutare l'orizzonte temporale che hai a disposizione e definire il tuo profilo di rischio.
Per trarre il massimo beneficio dalla consulenza finanziaria e assicurativa è importante instaurare un rapporto di fiducia con il professionista, dedicare a questa attività il giusto tempo, perseguendo l'obiettivo comune di prendersi cura del tuo futuro a partire dal presente.

Vuoi continuare ad approfondire questi i temi e sapere come tutelare i tuoi risparmi dall’inflazione? Chiedi al tuo Consulente di Fiducia Alleanza o contattaci per saperne di più.