Ti piacerebbe investire il tuo denaro profittevolmente e al contempo contribuire a migliorare il mondo in cui vivi e in cui vivranno i tuoi figli? Allora devi scoprire con noi che cosa sono gli investimenti ESG, perché rappresentano un'opportunità davvero interessante e quali sono i criteri che definiscono la sostenibilità di un emittente, di un titolo o di un fondo.

Indice

Cosa sono gli investimenti ESG?

Partiamo dall'acronimo ESG che sta per Environmental, Social e Governance (ambientale, sociale e governo societario).
I fattori ESG introducono nella finanza dei criteri di valutazione che non sono più soltanto finanziari, appunto, ma che misurano il rispetto o meno di determinati criteri di sostenibilità. Come detto la sostenibilità non deve essere soltanto ambientale, ma anche sociale e dunque con una particolare attenzione alle persone all'interno e all'esterno delle società, e infine di governance, ovvero gestionale ed organizzativa.
Parliamo quindi di tutti quegli investimenti in società emittenti, titoli o fondi che garantiscono il rispetto di determinati criteri misurati attraverso il rating ESG, di cui tratteremo diffusamente in seguito.

Investimenti ESG e Agenda ONU 2030

Gli investimenti ESG, nati nei primi anni 2000, dal 2015 si inseriscono nel quadro ampio dell'Agenda ONU 2030. Si tratta di un programma d'azione che ha come obiettivo lo sviluppo sostenibile e individua ben 17 Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile (Sustainable Development Goals, SDGs).

Tra i 17 obiettivi troviamo diverse delle finalità ESG, quali la parità di genere, l'energia pulita e accessibile, la lotta al cambiamento climatico, il lavoro dignitoso e la crescita economica. Sostenibilità a tutto tondo, dunque.

Che cos'è il rating ESG?

I parametri ESG sono regolamentati, dunque non sono le imprese ad autoassegnarseli ma devono fornire una misura quantitativa e qualitativa del rispetto dei criteri imposti.
Come detto il rating ESG, la valutazione ESG per intenderci, risponde alla necessità di valutare gli investimenti anche con criteri che non siano meramente finanziari.
I fattori ESG comportano dunque un'analisi:

 

  • ambientale, attraverso parametri quali attenzione al cambiamento climatico emissioni di anidride carbonica, efficienza nell’utilizzo delle risorse naturali ecc.;
  • sociale, che prende in considerazioni aspetti quali il rispetto dei diritti umani, le condizioni di lavoro dei dipendenti e il controllo della catena di fornitura;
  • di governance, considerando questioni come diversità nella composizione dei consigli di amministrazione (presenza femminile ad esempio), o la definizione di obiettivi di sostenibilità nella remunerazione del top management o ancora la regolamentazione dei comportamenti dei vertici e dell’azienda in termini di etica.

Attenzione però, il rating ESG non va a sostituirsi al rating tradizionale basato sui fattori finanziari. Si tratta invece di un giudizio sintetico complementare che dunque aggiunge informazioni utili per orientare le proprie scelte di investimento.

Sapere che il tuo denaro oltre a garantirti buoni rendimenti, sta contribuendo a migliorare una parte di società o le condizioni climatiche in cui vivi e in cui vivranno i tuoi figli, non è un vantaggio aggiuntivo?

Investimenti ESG e rendimenti

Sebbene i parametri ESG si basino su fattori non finanziari, le ripercussioni nell'adozione di criteri di sostenibilità a 360 gradi sono anche finanziarie.
Questo perché le società votate alla sostenibilità ambientale, sociale e di governo, tendenzialmente garantiscono anche una maggiore sostenibilità finanziaria, poiché:

 

  • dovrebbero limitare la volatilità degli investimenti nei periodi di crisi;
  • producendo analisi qualitative molto approfondite, si dovrebbero naturalmente dotare di una gestione del rischio più efficiente, dal momento che hanno una visione ampia dei diversi rischi possibili e delle contromisure da adottare per contenerli.

Dunque i fondi sostenibili e responsabili rappresentano un'ottima opportunità di investimento anche sul fronte dei rendimenti, poiché oltre ad avere ottime performance dovrebbero essere in grado di superare più rapidamente i periodi di maggior oscillazione dei mercati.
Le aziende che si concentrano sugli aspetti ambientali, sociali e di governance tendono infatti ad evidenziare performance più robuste e più stabili.

Perché dovresti scegliere gli investimenti ESG?

Optare per un uno o più investimenti ESG può avere motivazioni strettamente personali, dal momento che ti offrono l'opportunità di investire sui tuoi valori oltre che su prodotti adatti a te sotto il profilo del rischio-rendimento. Dunque come detto in principio ti consentono di usare bene il tuo denaro per te, per i tuoi cari ma anche per la società.
Ma oltre ad una scelta etica, quella per gli investimenti ESG può rappresentare anche una scelta strategica di diversificazione del portafoglio, dal momento che ti consente di avere nel tuo patrimonio anche strumenti che hanno tra i propri obiettivi questioni importanti quali la lotta al cambiamento climatico e il supporto alla parità di genere. Fattori questi che stanno diventando anche elementi per raggiungere dei vantaggi competitivi rispetto a chi nella gestione delle proprie società non prende in considerazione la sostenibilità.
Per selezionare poi l'investimento più adatto a te in termini di rischio-rendimento-valori, l'ideale è sempre quello di affidarsi ad un professionista che sappia raccogliere le tue esigenze e consigliarti al meglio.

Vuoi continuare ad approfondire questi i temi e sapere come tutelare i tuoi risparmi dall’inflazione? Chiedi al tuo Consulente di Fiducia Alleanza o contattaci per saperne di più.