È arrivata la nuova App Alleanza!

L’App Alleanza, il modo più semplice e veloce per consultare e gestire le tue polizze! Scopri di più

Scarica l'app Scarica l'app

A volte un semplice infortunio può trasformarsi in qualcosa di più complesso, sia per la salute, sia economicamente. Le soluzioni di protezione assicurativa offrono tutele sanitarie ed economiche per affrontare con più serenità questi eventi imprevisti e, talvolta, invalidanti.

Cosa copre l'assicurazione infortuni

Prima di vedere cosa copre una polizza infortuni è necessario chiarire cosa si intende con il termine “infortunio”. L’infortunio è un evento esterno che può causare l’inabilità al lavoro, temporanea o permanente, o addirittura portare alla morte. Per essere definito tale, questo evento deve essere fortuito, non prevedibile, violento ed esterno. La malattia, ad esempio, anche se improvvisa non rientra in questa casistica.
L’assicurazione sugli infortuni tutela da questi eventi esterni che possono verificarsi mentre si è alla guida del proprio veicolo, mentre ci si sta recando a lavoro e durante lo svolgimento delle prestazioni, nel tempo libero e in qualsiasi momento della giornata a prescindere da quello che si sta facendo.

Polizza infortuni e incidenti domestici

L’assicurazione sugli infortuni, a differenza della polizza INAIL specifica solo per gli infortuni sul lavoro, protegge anche da tutti quegli eventi infortunistici che possono accadere tra le mura di casa e dalle conseguenti spese finanziarie. A volte, infatti, le spese economiche di un incidente domestico possono essere notevoli. Si pensi ai costi di eventuali visite mediche e medicinali o a quelli necessari per farsi aiutare con le faccende di casa da una colf o una badante.
Quindi, che si tratti di una semplice lesione o di danni più seri e complessi che possono causare l’inabilità permanente al lavoro, un’assicurazione sugli infortuni domestici consente di affrontare con maggiore sicurezza questi spiacevoli avvenimenti. L'assicurazione infortuni, dunque, rappresenta una tutela economica nel caso di ricoveri, day hospital e spese sanitarie di ogni tipo conseguenti a un incidente.
Queste polizze private prevedono un premio assicurativo a fronte del quale può essere corrisposto un risarcimento per l’infortunato. L’importo di tale premio dipende da diversi fattori come il grado di rischio a cui è esposto il sottoscrivente, l’età e le sue condizioni di salute. 

Assicurazioni infortuni per la famiglia

Oltre all’assicurazione INAL e alle polizze sugli infortuni domestici, esistono anche assicurazioni infortuni per la famiglia che si estendono quindi a tutto il nucleo familiare, compresi conviventi e chiunque rientri nello stato di famiglia.
Queste rappresentano un modo sicuro per proteggere e tutelare i propri cari nei momenti più difficili. Questa tipologia di polizze prevede un rimborso o una diaria in grado di aiutare e sostenere chi ha subito l’infortunio. Una polizza infortuni famiglia può coprire

  • l'invalidità permanente;
  • il decesso, prevedendo un capitale a favore dei beneficiari;
  • il ricovero con un indennizzo per i giorni di permanenza; 
  • le spese sanitarie dovute all'infortunio.

Esistono differenti tipologie di assicurazioni infortuni per la famiglia:

  • per il rimborso delle spese mediche e sanitarie;
  • per la tutela dei beneficiari in caso di morte dell’assicurato;
  • per la tutela in caso di malattia.

Le polizze possono poi essere combinate e personalizzate sulla base delle proprie esigenze. La polizza infortuni per la famiglia rappresenta quindi un vantaggio non solo per l’assicurato, ma per tutto il nucleo familiare. La protezione riguarda incidenti che possono avvenire nella vita privata, a casa, durante l’attività sportiva o la guida e la circolazione su strada.

Quando denunciare un incidente all'assicurazione

Il tempo per denunciare un incidente, e quindi un infortunio, secondo l'ordinamento giuridico italiano è definito dall'articolo 1913 del Codice Civile e stabilisce che l'assicurato deve informare entro 3 giorni l'assicuratore.
La comunicazione può essere fatta in forma scritta o orale, spiegando cosa è successo e specificando luogo, data e ora del fatto. Una volta fatta la denuncia l’assicurazione procederà con l’invio del materiale e della documentazione per la richiesta di rimborso o risarcimento.
Per avere una certificazione dell'infortunio subìto è necessario produrre e inviare alla compagnia assicurativa la documentazione medica in cui si certifica l’invalidità permanente, l’inabilità temporanea, il ricovero e nei casi più gravi il decesso.
Oltre a questa documentazione, è necessaria anche una perizia del medico legale per la definizione della percentuale di invalidità. È sulla base di questa che viene calcolato l’indennizzo da corrispondere all’assicurato.

Assicurazione infortuni e malattia

L'assicurazione infortuni e salute è facoltativa in Italia, ma è fortemente consigliata a tutti perché permette di affrontare spese mediche impreviste, per te o per i tuoi cari. Infatti, l'assicurazione infortuni e malattia prevede una copertura contro il rischio di un danno alla persona assicurata. Quest’ultimo può derivare da una lesione fisica o da una patologia e causare all'assicurato un'inabilità temporanea, un'invalidità permanente o la morte.

Quanto costa una buona polizza infortuni

Il costo di un’assicurazione salute è determinato da diversi parametri:

  • età (in genere entro i 70 anni), professione e stile di vita dell'assicurato;
  • stato di salute dell’assicurato. Viene infatti spesso richiesto un check-up medico per verificare le condizioni fisiche e psicologiche del richiedente la polizza. 

Altri fattori riguardano le specifiche clausole che si vogliono inserire nel contratto assicurativo:

  • arco temporale della copertura
  • tipologia di attività svolta; 
  • inclusione o meno di rischi sportivi.

Ad esempio, una persona giovane avrà una quota più bassa rispetto a un adulto di 60 anni; se si opta per una copertura di 24h questa avrà un costo maggiore; se l’assicurato svolge sport pericolosi avrà una rata più alta e così via. 
I costi vengono solitamente calcolati sulla base di quattro classi di rischio che determinano il livello di predisposizione del soggetto a un determinato tipo di infortunio.

FAQs

La polizza infortuni conviene?
La polizza infortuni è conveniente perché è un aiuto per le spese medico-sanitarie improvvise in caso di incidenti ed eventi non previsti.

 

Si può detrarre l'assicurazione infortuni?
L’assicurazione infortuni (rischio morte e invalidità permanente) può essere detratta fino al 19% su un limite massimo di €530.